La solidarietà nutre i servizi Aucc e la ricerca di base

Venerdì pomeriggio, consegnato un assegno da parte dell’associazione “Se’ de J’Angeli se…”

Il presidente Caforio: “La battaglia contro il cancro si gioca in squadra”

Il professor Servillo: “Ecco a cosa serve la solidarietà: con la ricerca di base stiamo cercando di realizzare una carta di identità genica di ogni tumore”

Il viaggio della solidarietà ha fatto tappa, ieri, nella sede dell’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro, a Perugia, dove l’associazione “Se’ de J’Angeli se…” ha donato un assegno all’Aucc, frutto di parte dei proventi dello spettacolo teatrale “Il 7° Viaggio”, andato in scena, nei mesi scorsi, al teatro Lyrick di Assisi, con la direzione artistica di Lamberto Bisogno, il patrocinio della Città di Assisi e in collaborazione con il Comitato Aucc di Assisi, la Pro Loco Santa Maria degli Angeli, l’Associazione Musicale Ascesi, Orto degli Aghi, il Punto Rosa, Compagnia IN Teatro, associazione EIRENE – Tante Voci per la Pace, Green Stage Radio e il Teatro Lyrick.

Il presidente di Aucc, professor avvocato Giuseppe Caforio ha ricevuto dalla presidente Daniela Apostolico l’assegno della solidarietà: “Quest’anno – ha detto la presidente – abbiamo battuto il record di presenze a teatro. La nostra associazione, da sempre, è improntata a sostenere le associazioni benefiche e siamo orgogliosi di donare questo assegno all’Aucc e ai servizi che eroga”.

La presidente ha, poi, annunciato che domenica 2 giugno verrà condiviso questo momento anche ad Assisi, presso il Palazzo del Capitano del Perdono, alle ore 18.30.

Il presidente Caforio, che si è detto “onorato di unire il nome Aucc a quello dell’associazione “Se’ de J’Angeli se…” con cui condividiamo importanti principi”, ha parlato del “difficile momento che sta vivendo la sanità” e della necessità che “i pazienti oncologici possano ricevere la migliore assistenza, anche grazie ai molteplici servizi Aucc”.

Ha quindi ringraziato quanti hanno reso possibile l’evento e anche il Comitato Aucc di Assisi.

Per il professor Giuseppe Servillo – che insieme alla dottoressa Maria Agnese della Fazia dell’Università di Perugia del dipartimento di Medicina e Chirurgia, co-responsabili del laboratorio di patologia generale – sono “indispensabili questi atti di solidarietà, perché consentono alla ricerca di base di proseguire l’attività”: “Stiamo cercando di creare una carta di identità genica di ogni tumore. L’obiettivo è entrare all’interno di ogni persona e di ogni cancro per personalizzare la cura”.

La presidente Apostolico ha sottolineato come “tutto ciò sia frutto di un importante lavoro di squadra”. Il successo dell’evento – è stato detto – attesta il carattere solidale delle nostre comunità, dimostrando come la battaglia contro il cancro non sia solo dei pazienti, ma di tutta la società.

Il presidente Caforio, infine, ha ribadito l’importanza “di ogni donazione, anche la più piccola, fondamentale per alimentare la fiaccola dei servizi Aucc e della ricerca”.

Il direttore artistico, Lamberto Bisogno ha parlato di “un bellissimo spettacolo volto alla solidarietà e alla valorizzazione delle risorse del territorio”.

All’incontro hanno preso parte Enzo Severini e Carmine Schiavone del Consiglio direttivo Aucc, la dottoressa Maria Agnese della Fazia e tanti volontari.

XXIX Premio Laccetti

XXIX edizione del Premio Laccetti: l’Aucc ha consegnato, ieri, nel corso di una cerimonia, la borsa di studio Laccetti, al giovane ricercatore Luca Pierucci.

In una conferenza, il presidente Aucc, insieme ai professori Servillo, Roila e Giannini, ha ricordato Gianmichele Laccetti

Quest’anno ricorrono i 30 anni dalla scomparsa di Gianmichele Laccetti, studente all’Università di Perugia, prematuramente scomparso nel 1994, all’età di 32 anni, a causa di un tumore. L’anno successivo venne istituito, per volontà della famiglia e degli amici, insieme all’Associazione Umbra per la lotta Contro il Cancro, il premio Laccetti in sua memoria. Un premio rivolto alla migliore tesi di laurea in campo oncologico, che consente a giovani laureati di usufruire di una borsa di studio e di portare avanti la ricerca. A essere premiato, il giovane Luca Pierucci, dell’Università di Perugia.

La premiazione che si è svolta ieri, nella sede dell’Aucc a Perugia, è stata preceduta da una conferenza su “Una nuova funzione di NBS1 nello sviluppo e nella tumorigenesi cerebellare”, tenuta dal professore Giuseppe Giannini, ordinario di Patologia Generale del dipartimento di Medicina molecolare all’Università di Roma “La Sapienza”, alla quale hanno partecipato il presidente di Aucc, professor avvocato Giuseppe Caforio, il professor Giuseppe Servillo dell’Università di Perugia – dipartimento di Medicina e Chirurgia e il professor Fausto Roila, coordinatore della Rete Oncologica Regionale Umbra. Oltre al vincitore della borsa di studio, erano presenti, fra gli altri, numerosi studenti e ricercatori.

Il premio è testimonianza ulteriore dell’impegno che Aucc rivolge alla ricerca scientifica e, in particolare, a quella di base.

Per il presidente Caforio “forgiare giovani risorse umane, con idee innovative, è la migliore risposta alla lotta contro il cancro, che si batte con la scienza, ma la scienza ha bisogno di idee nuove e Aucc progetta nuovi modi per aggredire il cancro”.

Il dottor Pierucci, felice di aver vinto il premio e dell’opportunità che ne deriva, ha ribadito l’importanza della ricerca di base e quanto “queste ricerche possano essere poi tradotte in terapia contro i tumori e quindi in nuova speranza di vita”.

Il professor Giannini ha presentato una nuova funzione di NBS1 nello sviluppo e nella tumorigenesi cerebellare, sottolineando come “la sua mutazione determini alcune patologie, fra cui la predisposizione al cancro”.

Per il professor Roila “negli ultimi 15 anni, sono stati introdotti in commercio farmaci importanti, fra cui gli immunoterapici o la terapia a bersaglio molecolare diretto contro le mutazioni presenti sulla cellula tumorale, i cui risultati sono molto importanti, portando al raddoppio della sopravvivenza, in molte neoplasie”.

Il professor Servillo ha definito il premio Laccetti una “istituzione” che attrae “i migliori ricercatori provenienti da tutta Italia e anche dall’estero”. E ha aggiunto che “la ricerca di base non sta vivendo un ottimo momento, non viene molto finanziata, mentre ha un ruolo fondamentale nella battaglia contro il cancro. Solo conoscendo molecolarmente come agisce un tumore noi possiamo intervenire”.

VINCITORE PREMIO DI LAUREA GIANMICHELE LACCETTI EDIZIONE 2022/2023

Commissione esaminatrice:

Prof. Fausto Roila

Prof. Giuseppe Servillo

Dr.ssa Maria Agnese Della Fazia

Vincitore “Premio di Laurea Gianmichele Laccetti 2023”: Dr. Luca Pierucci

Titolo della Tesi: RUOLO DI HOPS NEL CONTROLLO DELLA STABILITÀ DEI TUMOR-SUPPRESSOR GENES

GIUDIZIO DELLA COMMISSIONE

Le Tesi di Laurea presentate per il Bando “Premio di Laurea Gianmichele Laccetti 2023”, aventi come

argomento un tema oncologico, sono state in numero di 49. La commissione esaminatrice, costituita dal

Prof. Fausto Roila, Prof. Giuseppe Servillo, Dr.ssa Maria Agnese Della Fazia, dopo un attento esame dei

Curricula Studiorum dei candidati e delle rispettive tesi sperimentali di laurea presentate, tutte di notevole

impatto scientifico, ha deciso di assegnare il “Premio di Laurea Gianmichele Laccetti 2023” alla tesi del Dr.

Luca Pierucci.

Il Dr. Luca Petrucci si è laureato in Biotecnologie Farmaceutiche, presso l’Università degli Studi di Perugia

con la Votazione di 110/110 e Lode discutendo una tesi dal titolo RUOLO DI HOPS NEL CONTROLLO DELLA

STABILITÀ DEI TUMOR-SUPPRESSOR GENES.

La Tesi ha come argomento la valutazione della capacità della proteina HOPS come oncosoppressore nel

controllo della stabilità di p14Arf, p53 e p16. Lo studio dimostra che nel modello umano, in analogia con

quello murino, HOPS è in grado di preservare importanti tumor suppressor come p53, p16 e p14Arf, che

risultano più instabili nel contesto dove il gene Hops è assente. Questa attività conferisce alla proteina

HOPS un importante ruolo nella protezione della cellula da stimoli oncogeni e dalla trasformazione

neoplastica andando ad aumentare i livelli proteici di molecole coinvolte nell’arresto del ciclo cellulare,

nella senescenza e nell’apoptosi.

La commissione ha deliberato all’unanimità l’eccellente percorso condotto nella preparazione e stesura

della Tesi di Laurea in quanto lo studio è stato ben progettato ed i risultati ottenuti sono di alto impatto

scientifico.

La motivazione per cui il premio è stato attribuito al Dr. Luca Pierucci è la seguente:

Il lavoro di tesi è originale e con un messaggio di novità in campo oncologico. I risultati della ricerca

condotta dimostrano, in un contesto neoplastico in cui sono alterate le funzioni di importanti

oncosoppressori come p53, p14ARF e p16, la presenza di un controllo nella loro stabilità da parte della

proteina HOPS coinvolta in processi proliferativi.Per la realizzazione della tesi e per il raggiungimento degli obiettivi prefissati il Dr. Luca Pierucci si è

avvalso di metodologie biotecnologie innovative come la nanotecnologia CRIPR/Cas9 e saggi di

mutagenesi in grado di definire ed analizzare contesti subcellulari tumorali.

Il riconoscimento va per l’ulteriore dimostrazione dell’importanza di una medicina di precisione che possa

definire il profilo genetico di un tumore come elemento essenziale nella lotta al cancro di ogni singolo

paziente oncologico.

Protocollo d’intesa fra AUCC e Anci Umbria

Nuove sinergie per rafforzare le attività di Aucc, grazie al protocollo d’intesa fra Anci Umbria e la nostra Associazione, firmato dai rispettivi presidenti, il sindaco di Deruta Michele Toniaccini e il professor avvocato Giuseppe Caforio.

L’accordo, della durata di 5 anni e rinnovabile, vede Anci Umbria impegnarsi a sollecitare le Amministrazioni comunali, i sindaci, gli assessori, i consiglieri comunali a sostenere l’Aucc, a diffondere la conoscenza dei suoi servizi, a promuovere una concreta partecipazione dei Comuni alla Giornata Mondiale contro il Cancro, il 4 febbraio, e più in generale a contribuire allo sviluppo di una cultura di attenzione ai bisogni sociali dei malati oncologici.

Nuovi passi avanti per migliorare la vita dei pazienti oncologici e delle loro famiglie, per accrescere consapevolezza, prevenzione, supporto, oltre che per sostenere la ricerca, arma vincente per sconfiggere il cancro!

Per il presidente Caforio con questo accordo “Aucc e Anci Umbria rafforzano la speranza per il futuro”.

Per il presidente Toniaccini “Aucc svolge un ruolo fondamentale per le nostre comunità e sui territori”.

PROGETTO SERVIZIO CIVILE -2024/2025

🌟.png 𝙊𝙥𝙥𝙤𝙧𝙩𝙪𝙣𝙞𝙩𝙖̀ 𝙙𝙞 𝙎𝙚𝙧𝙫𝙞𝙯𝙞𝙤 𝘾𝙞𝙫𝙞𝙡𝙚 𝙐𝙣𝙞𝙫𝙚𝙧𝙨𝙖𝙡𝙚 𝙘𝙤𝙣 𝙡’𝘼𝙐𝘾𝘾 𝙊𝙣𝙡𝙪𝙨!🌈.png
– Disponibili 𝟮 𝙥𝙤𝙨𝙩𝙞 nella sede di 𝙋𝙚𝙧𝙪𝙜𝙞𝙖 🚻.png
📅.png 𝙎𝙘𝙖𝙙𝙚𝙣𝙯𝙖: 15 febbraio 2024, ore 14:00
🔍.png 𝘾𝙤𝙢𝙚 𝙥𝙖𝙧𝙩𝙚𝙘𝙞𝙥𝙖𝙧𝙚:
▪️.png Giovani tra i 18 e i 28 anni.
▪️.png Utilizzare i seguenti codici nella domanda:
– CODICE PROGETTO: PTCSU0004320011278NMTX
– CODICE SEDE: 146460
▪️.png Presentare la domanda su https://domandaonline.serviziocivile.it
🤝.png 𝘾𝙤𝙨𝙖 𝙛𝙖𝙧𝙖𝙞 𝙘𝙤𝙣 𝙣𝙤𝙞:
▪️.png Contribuirai al progetto “𝙐𝙣 𝙣𝙞𝙥𝙤𝙩𝙚 𝙞𝙣 𝙘𝙤𝙧𝙨𝙞𝙖”, supportando malati oncologici.
▪️.png Attività con medici, infermieri, psicologi, e volontari per portare gioia nella quotidianità dei pazienti.
▪️.png Coinvolgimento in progetti psicologici e attività di comunicazione, ufficio stampa, e fundraising.
▪️.png Formazione dei nuovi volontari, pubblicazione del Notiziario, acquisizione di nuovi sostenitori.
▪️.png Esperienza formativa sulla prevenzione dei tumori e diffusione della cultura del volontariato.
🚀.png 𝙊𝙗𝙞𝙚𝙩𝙩𝙞𝙫𝙤:
Offrire un’esperienza di crescita umana e professionale, aprendo nuovi orizzonti di studio e competenze per i giovani del Servizio Civile.
🌐.png 𝙄𝙣𝙛𝙤 𝙚 𝘿𝙤𝙢𝙖𝙣𝙙𝙚:
Non perdere l’opportunità di fare la differenza e crescere con noi! 🌻.png💙.png

Buoni Belli e solidali 2023

Eccoli… le prelibatezze umbre sono confezionate per essere nelle vostre tavole, per un dono speciale, per un pensiero di solidarietà, un gesto di amore… questo vuol dire il cesto Buoni belli e solidali. Un grazie va rivolto a tutte le aziende che ci donano oramai da anni i loro prodotti per rendere un natale speciale. Con i nostri regali sostieni il SAOD (servizio assistenza oncologica domiciliare): i nostri medici, infermieri, fisioterapisti e psicologi sono al servizio della famiglia del paziente oncologico.”

 

 

 

 

Quest’anno le aziende che ci hanno aiutato sono:

4312 Spirito Umbro; Aboca; Agricola Mariotti; Agriturismo “Il Castello Del Sole”; Agriturismo Il Casale Degli Amici; Azienda Agraria Carini; Azienda Agricola De Carolis Adelino; Azienda Agricola Dolci Giuseppina; Azienda Agricola e Zafferano Persiani Roberto; Azienda Agricola Giametta; Azienda Agricola Maurizio Lavosi; Azienda Agricola Terreni Riuniti Alta Valnerina; Azienda Agricola Trabalza;  Maria; Birra Artigianale Flea; Birrificio F.Lli Perugini; Cantine Goretti; Chiorri Wines 1890; Colti E Cotti; Diva Shopping; Elle Esse Srl; Farro Cicchetti; Fortunati Stocchi Tartufi, Il Re Del Farro, Luigi Tega, Marfuga, Mastri Birrai Umbri, Molino Silvestri,  Molino Sul Clitunno Spa; Norcineria Pizzoni, Olio Decimi; Pasta La Romagna; Pastificio Artigianale Belli;  Rolo La Dispensa Degli Antichi Sapori;Salumi Cornicchia; Salumificio Valtiberino; Sapori Di Norcia;  Scatolificio Eugubino; Terre Dei Trinci;

Bando per due Borse di Studio per la ricerca anno 2024

ASSOCIAZIONE UMBRA PER LA LOTTA CONTRO IL CANCRO AVVISO

PROCEDURA COMPARATIVA PER N. 2 BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA’ DI RICERCA

Il Presidente della AUCC

Si autorizza il conferimento di n. 2 borse di studio per attività di ricerca ai fini dello svolgimento del progetto dal titolo: Studio di nuovi geni coinvolti nei meccanismi di proliferazione cellulare (Responsabile Scientifico Dr. Giuseppe SERVILLO), finanziato dallAssociazione Umbra Contro il Cancro, da svolgere presso il Laboratorio di Biologia Cellulare e Molecolare del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia in convenzione con l’Associazione Umbra Contro il Cancro AUCC o.d.v..

Art. 1

Oggetto procedura comparativa

È indetta la procedura comparativa, per titoli e colloquio, per la stipula di n. 2 borse di studio per attività di ricerca di supporto al progetto dal titolo: Studio di nuovi geni coinvolti nei meccanismi di proliferazione cellulare” (Responsabile Scientifico Dr. Giuseppe SERVILLO), finanziato dallAssociazione Umbra Contro il Cancro, da svolgere presso il Laboratorio di Biologia Cellulare e Molecolare del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia in convenzione con l’Associazione Umbra Contro il Cancro AUCC o.d.v..

La decorrenza delle borse di studio per attività di ricerca avrà inizio il 01.01.2024 con termine il 30.06.2024.

Art. 2

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla selezione di cui all’art. 1 del presente avviso coloro che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione, di seguito indicato, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Laurea Magistrale, Specialistica in Medicina e Chirurgia, Scienze Biologiche, Farmacia, Chimica e Tecnologia del Farmaco, Biotecnologie o affini;

  2. Maturata e documentata esperienza di almeno 5 anni nel campo della Biologia ed Oncologia Molecolare;

  3. Buona Conoscenza scritta e parlata della lingua inglese;

  1. Ottime conoscenze informatiche e dei più diffusi software di office automation;

Il candidato che non dichiari nella domanda, nelle forme indicate il possesso dei requisiti e dei titoli richiesti per la partecipazione alla selezione, si intende automaticamente escluso, senza alcun onere di comunicazione da parte di questa Amministrazione.

Incompatibilità:

La borsa di studio per attività di ricerca non è cumulabile con:

– assegni per attività di ricerca;

– borse di studio a qualsiasi titolo conferite, tranne quelle concesse da istituzioni di ricerca

nazionali ed estere allo scopo di integrare, con soggiorni all’estero, la specifica attività prevista

dal programma di lavoro svolto dal titolare;

In caso di rapporto di lavoro autonomo o subordinato o parasubordinato, la compatibilità verrà

valutata dal Responsabile scientifico.

 

scarica il bando

 

Lettera aperta per “Silvia nel Cuore”

Saluto tutti, sono Rebecca Fogu, una delle figlie di Silvia Garzi e per prima cosa ci tengo a ringraziare tutte le persone che fanno parte di AUCC – Associazione Umbra per la lotta contro il Cancro.

Invisibili nella vita di tutti i giorni di chi non ha mai conosciuto un amico, un fratello o un genitore che ne abbiano fatto l’incontro a causa della neoplasia.

La nostra famiglia è grata e crede molto nelle donazioni che arrivano all’Associazione anche attraverso il torneo di volley “Silvia nel cuore” dedicato a nostra madre. Donazioni che sono fatte con speranza, affetto, spirito di amicizia e riconoscenza, per il sostegno dato in primis a Lei durante il suo percorso di malattia ma anche a tutte le persone che hanno avuto bisogno di Voi e del vostro lavoro.

Quest’anno ho cercato di immergermi anche io (da profana e curiosa) in un approfondimento sul funzionamento delle cellule tumorali, rendendomi conto della complessità ed infinita variabilità del loro funzionamento.

Quello che però di più mi lascia ammirata e grata è aver visto che a star dietro a questo meccanismo ancora misterioso che qualcuno vive all’interno di sé, ci sono delle persone con le proprie conoscenze ed i propri talenti, ma anche le proprie difficoltà e limiti.

Ho voluto sottolinearlo perché per essere davvero riconoscenti c’è bisogno di vedere se stessi in rapporto alle complessità reali di certe cose.

Personalmente ringrazio di cuore il Prof. Giuseppe Servillo e la Dott.ssa Maria Agnese Della Fazia ed il loro Team di ricercatori che mi hanno regalato il loro tempo e la loro pazienza, facendomi entrare con semplicità ed immediatezza in questa realtà.

Le loro “lezioni” sono servite da carburante per la mia tesi di laurea, attraverso la quale mi son resa conto di tutto il peso culturale che la parola “cancro” porta con sé e di come questo ne renda ancora più difficile l’esperienza sia di chi lo vive interiormente, quanto di chi cerca di comprenderlo, prevenirlo e curarlo.

É importante vedere che AUCC non è solo ricerca, ma anche e soprattutto un concreto sostegno umano che crede nelle esperienze condivise e nella qualità della vita, dimostrandolo anche con la sua presenza nel torneo estivo di volley “Silvia nel cuore”. L’evento nasce come volontà di portare avanti la gioia di chi, nonostante la malattia, non ha mai perso la voglia di assaporare la vita ed amarla.

Con questo desiderio, Enrica Ferranti, Alberto Aglietti, Barbara Gullà, Barbara Tenerini, Tiziana Lucaccioni e Alessandro Fioroni, ogni anno con fatica e dedizione, permettono di creare questo evento anche per la gioia di poter donare al progetto AUCC “Adotta un ricercatore” un piccolo contributo, da parte dei familiari, amici e conoscenti di Silvia Garzi.

Quest’anno la cifra raccolta il 17 e 18 giugno scorso, ed interamente donata ad AUCC – Progetto “Adotta un ricercatore”, è di Euro 3.675,00

Un grazie speciale a tutti gli amici di SILVIA!

Torna la Tombola di beneficenza ad Umbertide

Il Comitato Aucc di Umbertide organizza la tombola estiva di beneficenza. L’estrazione dei numeri vincenti si terrà venerdì 8 settembre 2023 alle ore 23 in piazza Matteotti di Umbertide. La tombola estiva, che ha avuto un piccolo stop di tre anni a causa del covid, è diventata ormai un appuntamento fisso per i cittadini di Umbertide, sono infatti 31 anni che il Comitato cittadino organizza tale iniziativa finalizzata a raccogliere i fondi per il mantenimento del Servizio di Assistenza Oncologica Domiciliare.

Il SAOD è attivo sul comprensorio di Umbertide, Lisciano Niccone, Montone e Pietralunga, tutti i giorni, compresi quelli festivi.

Per 365 giorni l’anno l’Aucc costituisce un punto di riferimento importante per i tanti malati di cancro del territorio e per le loro famiglie, fornendo loro gratuitamente assistenza medica, infermieristica, psicologica, fisioterapica e trasporto presso i centri di diagnosi e terapia.